domenica 24 ottobre 2010

Il Nemico - Lee Child


E' il 1990, e Jack Reacher è ancora detective della Polizia Militare; ma le acque iniziano a intorpidirsi: con la caduta del Muro di Berlino e la conseguenza fine della Guerra Fredda il governo degli Stati Uniti d'America ha deciso di tagliare i fondi alla polizia militare. E tutto questo non è che solo l'inizio: qualcuno ai piani alti crede che il vero pericolo è all'interno: un generale che dovrebbe trovarsi in Germania, viene ritrovato ucciso in un misero motel statunitense privo di quei documenti top secret che portava con sé. E quando Reacher, insieme alla sua bella collega, andrà a dare notizia alla consorte ci sarà un altro cadavere ad aspettarlo. Quando, a causa delle domande inconvenienti di Reacher, un membro delle forze speciali viene trovato ucciso i compagni accusano lo stesso Reacher che giocherà più dalla parte del detective, ma dovrà provare la sua innocenza nei confronti della squadra speciali; e ha solo una settimana di tempo. Le vicende scorrono veloci, il tempo è breve e Reacher deve trovare il vero nemico, e alla svelta.

Il primo romanzo che ci descrive un'inchiesta di Jack Reacher quando ancora lavorava nella Polizia Militare, non è quello maturo e invincibile delle successive avventure, ma più umano e meno eroe. Lo stile, come negli altri libri di Lee Child, è scorrevole quasi come un film; i personaggi descritti in maniera dettagliata e la narrazione in prima persona ci porta direttamente nel vivo del racconto. Un ottimo giallo, diverso dalle altre avventure di Reacher, più umano; forse il libro migliore per iniziare tutta la saga.

Nessun commento:

Posta un commento